Header Ads

Giappone: al via i combattimenti tra robot giganti

Nel settembre 2017, Eagle Prime di MegaBot e Kuratas di Suidobashi Heavy Industry affronteranno la prima battaglia al mondo per robot giganti.


La storia inizia qualche anno fa, quando l'artista giapponese Kogoro Kurata si stufò di aspettare che i giganteschi robot che lui stesso amava divenissero realtà. Alla fine ho pensato: "Non posso più aspettare", e ho iniziato a farne uno io stesso", ha detto a The Verge nel 2012. Così fondò Suidobashi Heavy Industry (alias SHI) e nacque Kuratas, il primo robot gigante al mondo costruito per la combattere. La prima versione di Kuratas misurava 4 metri di altezza e pesava 3.629 kg (4 tonnellate) e il suo design è stato migliorato rispetto ad allora. SHI mantiene il segreto riguardo i suoi nuovi sviluppi, ma ha elencato tra i suoi armamenti una pistola BB che spara 6.000 colpi al minuto, una mano simile a quella dell'uomo, e un "bunker pile" - un' arma a singolo colpo perforante. "Suidobashi, noi abbiamo un robot gigante, tu hai un robot gigante, sappiamo quello che accadrà". Così il co-fondatore Megabot Matt Oehrlein ha debuttato nel 2015, mostrando il modello Mark II della sua azienda. Mark II è stato da allora aggiornato a Mark III (o più d'impatto, Eagle Prime) e sono stati dotati di nuovi cannoni aerei, una mano, e pistole paintball che possono sparare alla velocità di 220 km/h. Ma Kurata non è impressionato. "Basta costruire qualcosa di enorme e attaccarci armi addosso, è un americanata... Non possiamo lasciare che un altro paese ci batta. I robot giganti sono cultura giapponese". Sfida accettata.

Nessun commento

Immagini dei temi di enot-poloskun. Powered by Blogger.